incanto nel bosco 2019

Incantati nel bosco

L’anno corale 2018-2019 si è chiuso con il concerto “In Canto nel Bosco”. Sabato 6 Luglio, dopo l’animazione della messa a Cortinica in occasione del 32° raduno UNIRR (Unione Nazionale Italiana Reduci di Russia), abbiamo sfidato un temporale incombente sul piano del “Vàs”.

Dobbiamo ammettere che è stato complicato cantare all’aperto, in un posto nuovo, con una sola prova e con un sistema di amplificazione arrangiato da noi, ma ogni difficoltà logistica è stata superata, con il prezioso aiuto della Protezione Civile di Tavernola, del Gruppo Alpini e di chi ci ha accolti preparando il prato e mettendo a disposizione la propria casa.

Dopo alcuni minuti di pioggia, il vento ha deciso che valeva la pena farci cantare,  così ha allontanato le nubi. “In canto nel bosco” ha regalato una atmosfera magica a tutti presenti, con le musiche del mondo, il violino di Vincenzo Albini, la voce e le percussioni di Annalisa Baisotti,  e le luci proiettate sulle fronde degli alberi. Prima tavernolese per il brano Morokeni, un pezzo africano semplice ma estremamente efficace, con parti vocali di chiamata e risposta. Toccante la dedica ai reduci con la lettura di alcuni passi de “Il sergente nella neve” di Mario Rigoni Stern.

Per un’ora il bosco si è animato di suoni e colori notturni inconsueti, per poi riappropriarsi della sua identità nel canto finale, dove l’oscurità e i richiami degli animali hanno restituito alla natura la sua quiete. Grazie a quanti hanno collaborato con poco preavviso, grazie a quanti hanno aperto l’ombrello e ci hanno fatto compagnia!