Regina coeli Lotti - spartito SATB - regina coeli mp3
184
post-template-default,single,single-post,postid-184,single-format-video,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,paspartu_on_top_fixed,paspartu_on_bottom_fixed,qode_grid_1200,vss_responsive_adv,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1,vc_responsive

Regina Coeli (A.Lotti)

Regina Coeli (A.Lotti)


Regina Coeli: il brano

Regina coeli è un mottetto sacro a quattro voci (SATB), a cappella. Le parole del canto ricalcano parte della preghiera del Regina Coeli, orazione pasquale che viene abitualmente recitata al posto dell’Angelus fino alla Pentecoste.

“Il Regina Coeli è come una nuova “annunciazione” a Maria, fatta questa volta non da un angelo, ma dai cristiani che invitano la Madre a rallegrarsi perché il suo Figlio, da lei portato nel grembo, è risorto come aveva promesso.” (Benedetto XVI, 24 marzo 2008)

Regina coeli, laetare, alleluia.

Quia quem meruisti portare, alleluia,

Resurrexit, sicut dixit, alleluia.

Ora pro nobis Deum, alleluia.

Traduzione del testo: Regina dei cieli, rallegrati, alleluia. Colui, che hai portato nel grembo, alleluia, è risorto, come aveva promesso, alleluia. Prega il Signore per noi, alleluia.

 regina coeli


Regina Coeli: l’autore

Antonio Lotti fu un importante compositore del barocco italiano. Scrisse messe, cantate, madrigali, circa 30 opere e musica strumentale. Nelle composizioni di musica sacra fu un conservatore (fino al punto di rinunciare a qualsiasi accompagnamento strumentale), dalla scrittura molto dotta. Il suo Miserere in D (1733) divenne un pezzo della tradizione di San Marco a Venezia, e fu suonato ogni Giovedi Santo durante il 18° secolo ed anche per alcuni anni del 19°.  La sua musica per il teatro lirico era brillante, altamente drammatica ed armonicamente audace.

Il suo lavoro è considerato un ponte tra il barocco e gli emergenti stili classici. Si ritiene che Lotti abbia influito su J.S. Bach, G.F. Händel, e J.D. Zelenka, ognuno dei quali era in possesso di copie dei suoi lavori. La sua più celebre composizione fu il Crucifixus, in cui mirò a rompere le regole dell’armonia tradizionale e che oggi può essere definito il primo pezzo di musica ‘atonale’. Antonio Lotti fu anche un insegnante notevole: Domenico Alberti, Benedetto Marcello, Baldassare Galuppi, Giuseppe Saratelli e Jan Dismas Zelenka furono alcuni dei suoi allievi.


Regina coeli: file mp3 e spartito


 


Tags:
, , , ,